Ultima modifica: 1 Novembre 2019
Istituto Superiore "Guido Galli" - Bergamo > Offerta Formativa > I nostri corsi > Istituto Professionale Servizi per l’Enogastronomia e l’ospitalità Alberghiera > Vecchio Ordinamento Istituto Professionale Servizi per l’Enogastronomia e l’ospitalità Alberghiera

Vecchio Ordinamento Istituto Professionale Servizi per l’Enogastronomia e l’ospitalità Alberghiera

Gli iscritti nell’a.s.  2017/18 dell’ Istituto “Guido Galli” seguiranno il percorso di studi denominato “Servizi per l’enogastronomia e ospitalità alberghiera”, previsto dal DPR n. 87/2010 (Rforma Gelini), che si sviluppa in un biennio comune e un triennio con le  articolazioni di ACCOGLIENZA TURISTICA,  ENOGASTRONOMIA  e SERVIZI DI SALA E VENDITA.

Durata del percorso

Il percorso dura 5 anni ed è suddiviso in due bienni e un quinto anno, al termine del quale gli studenti sostengono l’esame di Stato per il conseguimento del “Diploma di Istruzione Professionale – Indirizzo Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera”. Il diploma, valido sia per l’inserimento lavorativo che per il proseguimento degli studi in ambito post-secondario: Università, Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS), Istituti Tecnici Superiori (ITS). Al termine degli studi vengono certificate anche le esperienze formative maturate nei periodi di Alternanza Scuola-Lavoro.

Inserimento lavorativo

Le possibilità sono davvero tante: chef, cuochi, pasticceri, maitre, sommelier, camerieri, barman, responsabili di sala, gestori di locali e di mense scolastiche o aziendali. Ma non solo: con un diploma di questo tipo in tasca, si può anche fornire consulenza ai ristoranti, agli alberghi e alle industrie alimentari o diventare food and beverage manager. Chi ha scelto di puntare sui servizi turistici può, invece, fare il receptionist, il portiere, l’addetto all’accoglienza nei ristoranti, negli alberghi, nelle fiere o nei congressi, il tour operator, la guida turistica, l’animatore, l’interprete turistico, il gestore di agenzia di viaggi, il consulente e il formatore o può scegliere di lavorare presso un ente di promozione turistica, pubblico o privato.

I titoli rilasciati dall’istituto alberghiero consentono già di proporsi al mondo del lavoro. Ma chi volesse proseguire negli studi e perfezionare la sua formazione, può scegliere di iscriversi a una delle tante università italiane che organizzano corsi in Economia del Turismo o in Economia e Gestione dei servizi turistici. Non solo: chi ambisce a fare tanta strada, può frequentare corsi di alta formazione, che consentono di acquisire competenze e conoscenze sempre più approfondite sui settori della ristorazione e dei servizi alberghieri.

 

IL QUADRO ORARIO DEL BIENNIO COMUNE

discipline area comune 1° biennio (ore settimanali)
classe 1^ classe 2^
lingua e letteratura italiana 4 4
storia 2 2
lingua inglese 3 3
matematica 4 4
diritto ed economia 2 2
geografia 1 0
scienze integrate (scienze della terra e biologia) 2 2
scienze motorie e sportive 2 2
irc o attività alternative 1 1
totale ore settimanali 21 20
discipline area di indirizzo 1° biennio (ore settimanali)
scienze integrate (fisica) 2
scienze integrate (chimica) 2
scienza degli alimenti 2 2
laboratorio di servizi enogastronomici – settore cucina 2 2
laboratorio di servizi enogastronomici – settore sala e vendita 2 2
laboratorio di servizi di accoglienza turistica 2 2
seconda lingua straniera (francese) 2 2
totale ore settimanali 12 12
totale ore settimanali complessive 33 32

 

LE ARTICOLAZIONI DEL TRIENNIO

Al termine dei primi due anni, lo studente acquisisce nel biennio una preparazione di base per affrontare una tra le tre articolazioni articolazioni attive nel triennio:

ENOGASTRONOMIA

E’ l’articolazione tradizionalmente chiamata “cucina”. La sua finalità è formare cuochi, ma anche imprenditori, in grado di aprire e condurre attività in proprio nel campo della ristorazione. (ristoranti di ogni tipologia e dimensione, catering, ecc.).

In aggiunta alle competenze esplicitate nel profilo generale, a conclusione del percorso quinquennale, i diplomati nell’articolazione “Enogastronomia” conseguono i risultati di apprendimento di seguito specificati in termini di competenze:

  • Controllare e utilizzare gli alimenti e le bevande sotto il profilo organolettico, merceologico, chimico-fisico, nutrizionale e gastronomico.
  • Predisporre menu coerenti con il contesto e le esigenze della clientela, anche in relazione a specifiche necessità dietologiche.
  • Adeguare e organizzare la produzione e la vendita in relazione alla domanda dei mercati, valorizzando i prodotti tipici.

QUADRO ORARIO ENOGASTRONOMIA

discipline area comune 2° biennio (ore settimanali) v anno
lingua e letteratura italiana 4 4 4
storia 2 2 2
lingua inglese 3 3 3
matematica 3 3 3
scienze motorie e sportive 2 2 2
irc o attività alternative 1 1 1
totale ore settimanali 15 15 15
discipline area di indirizzo 2° biennio (ore settimanali) v anno
seconda lingua straniera 3 3 3
scienza e cultura dell’alimentazione 4 3 3
(*) 1 ora in compresenza con insegnante di cucina (*) (*)
laboratorio di servizi enogastronomici – settore cucina 6 4 4
laboratorio di servizi enogastronomici – settore sala e vendita 2 2
diritto e tecniche amministrative della struttura ricettiva 4 5 5
totale ore settimanali 17 17 17
totale ore settimanali complessive 32 32 32

 

SERVIZI DI SALA E VENDITA

La sua finalità è preparare le diverse figure professionali legate alla pianificazione e gestione dei servizi di sala e bar, capaci anche di aprire e condurre attività imprenditoriali in proprio.

In aggiunta alle competenze esplicitate nel profilo generale, a conclusione del percorso quinquennale, i diplomati nell’articolazione “Servizi di sala e di vendita”, conseguono i risultati di apprendimento di seguito specificati in termini di competenze:

  • Controllare e utilizzare gli alimenti e le bevande sotto il profilo organolettico, merceologico, chimico-fisico, nutrizionale e gastronomico.
  • Predisporre menu coerenti con il contesto e le esigenze della clientela, anche in relazione a specifiche necessità dietologiche.
  • Adeguare e organizzare la produzione e la vendita in relazione alla domanda dei mercati, valorizzando i prodotti tipici.

QUADRO ORARIO

discipline area comune 2° biennio (ore settimanali) v anno
lingua e letteratura italiana 4 4 4
storia 2 2 2
lingua inglese 3 3 3
matematica 3 3 3
scienze motorie e sportive 2 2 2
irc o attività alternative 1 1 1
totale ore settimanali 15 15 15
discipline area di indirizzo 2° biennio (ore settimanali) v anno
seconda lingua straniera 3 3 3
scienza e cultura dell’alimentazione 4 3 3
(*) 1 ora in compresenza con insegnante di sala e vendita (*) (*)
laboratorio di servizi enogastronomici – settore cucina 2 2
laboratorio di servizi enogastronomici – settore sala e vendita 6 4 4
diritto e tecniche amministrative della struttura ricettiva 4 5 5
totale ore settimanali 17 17 17
totale ore settimanali complessive 32 32 32

 

ACCOGLIENZA TURISTICA

L’ articolazione forma figure professionali specializzate nelle attività di accoglienza, organizzazione e amministrazione di hotel e strutture turistiche di ogni tipo, e in grado di condurre attività imprenditoriali in proprio. Principali sbocchi professionali: ristorante, pub, bistrot, alberghi, bed and breakfast, camping e villaggi turistici, centri della salute e SPA, ristorazione d’asporto, catering, self-service, mense, organizzazione e gestione eventi e ricevimenti, industrie alimentari, centri di formazione professionale, corsi di cucina.

In aggiunta alle competenze esplicitate nel profilo generale, a conclusione del percorso quinquennale, i diplomati nell’articolazione “Accoglienza turistica” conseguono i risultati di apprendimento, di seguito specificati in termini di competenze:

  • Utilizzare le tecniche di promozione, vendita, commercializzazione, assistenza, informazione e intermediazione turistico-alberghiera.
  • Adeguare la produzione e la vendita dei servizi di accoglienza e ospitalità in relazione alle richieste dei mercati e della clientela.
  • Promuovere e gestire i servizi di accoglienza turistico-alberghiera anche attraverso la progettazione dei servizi turistici per valorizzare le risorse ambientali, storico-artistiche, culturali ed enogastronomiche del territorio.
  • Sovrintendere all’organizzazione dei servizi di accoglienza e di ospitalità, applicando le tecniche di gestione economica e finanziaria alle aziende turistico-alberghiere.

QUADRO ORARIO

discipline area comune 2° biennio (ore settimanali) v anno
lingua e letteratura italiana 4 4 4
storia 2 2 2
lingua inglese 3 3 3
matematica 3 3 3
scienze motorie e sportive 2 2 2
IRC o attività alternative 1 1 1
totale ore settimanali 15 15 15
discipline area di indirizzo 2° biennio (ore settimanali) v anno
seconda lingua straniera 3 3 3
scienza e cultura dell’alimentazione 4 2 2
(*) 1 ora in compresenza con insegnante di accoglienza tu. (*) (*)
laboratorio di servizi di accoglienza turistica 6 4 4
tecniche di comunicazione 2 2
diritto e tecniche amministrative della struttura ricettiva 4 6 6
totale ore settimanali 17 17 17
totale ore settimanali complessive 32 32 32